Come possiamo smettere di produrre plastica?

Possiamo smettere di produrre plastica solo quando finalmente smettiamo di usarla. Il mondo è diventato così dipendente dalla plastica che ora stiamo affrontando un problema globale quando si tratta di un corretto smaltimento dei rifiuti. Liberarsi della plastica sembra impossibile, ma potrebbe ancora esserci un modo per farlo.

Se ci poniamo la domanda come possiamo ridurre l'uso della plastica nella nostra vita quotidiana, allora faremo molta strada.

L'uso della plastica è un problema mondiale.

La usiamo ovunque: borse della spesa, sacchetti della spazzatura, piatti, tazze, articoli per feste, la lista è infinita. I produttori di plastica hanno trovato così tanti usi del materiale che è diventato un punto fermo in ogni casa. È economico e durevole, ma la comodità che ci dà ha preso il suo pedaggio sulla Madre Terra. Sempre più persone si stanno rendendo conto di quanto grave potrebbe essere la situazione se non smettiamo mai di usare la plastica, ed è anche per questo che si stanno scoprendo sempre più modi per diminuire in qualche modo il disastro che sta causando sulla terra.

Perché non smettiamo di produrre plastica?

La ragione per cui la plastica continua ad essere prodotta in un'epoca in cui sempre più organizzazioni gridano "no" al suo utilizzo è semplice: un'enorme fetta dello stile di vita moderno dipende da essa. Ristoranti, centri commerciali, gastronomie, fabbriche, supermercati; tutti usano la plastica. Persino l'acqua che beviamo è confezionata in bottiglie di plastica monouso. 

Il mondo frenetico di oggi dipende così tanto dalla plastica perché è facilmente disponibile. Inoltre, costano meno e possono essere reperiti in modo più economico dei sacchetti di carta, per esempio. È diventato un tale stile di vita che facciamo fatica a scrollarcelo di dosso. Pensiamo al riciclaggio come a un lavoro aggiuntivo di cui è meglio fare a meno, senza pensare a come potrebbe influire sulle nostre vite su una scala più ampia.

  Quale materiale impiega più tempo a decomporsi?

Per esempio, perché scegliamo di comprare acqua in bottiglia invece di portare con noi un bicchiere riutilizzabile? È conveniente. Vediamo il bicchiere come un bagaglio aggiunto, quando possiamo semplicemente comprare acqua in bottiglia ovunque. Si pensa che sia "solo una bottiglia". Immagina che milioni di persone in tutto il mondo pensino la stessa cosa, e hai già milioni di bottiglie che non entrerebbero più nelle discariche. Dove vanno a finire? Nei nostri oceani, inquinando l'ecosistema marino. 

Ma cosa succede se, per qualche ragione, non potete davvero smettere di bere acqua in bottiglia?

Qual è il modo corretto di riciclare le bottiglie di plastica?

Per quanto vogliamo salvare la terra, cerchiamo anche di considerare le ragioni delle persone che hanno il loro modo di fare le cose. Nel caso delle bottiglie d'acqua e del non utilizzo di bicchieri riutilizzabili, il minimo che possiamo fare è assicurarci di fare del nostro meglio nel riciclaggio. In questo modo, non contribuiamo all'enorme problema dei rifiuti. Consideralo un piccolo passo verso uno stile di vita più ecologico.

Per riciclare correttamente le bottiglie d'acqua, è importante rimettere il tappo quando si finisce il suo contenuto. Schiacciare la bottiglia e assicurarsi che non ci sia aria intrappolata all'interno della bottiglia è anche imperativo, in modo che la bottiglia non prenda troppo spazio nel bidone della spazzatura. 

Dato che stiamo cercando di ridurre al minimo i problemi di spazzatura, buttare la tua bottiglia d'acqua avvolta in un sacchetto di plastica è un grande no-no. È anche meglio sbarazzarsi della pellicola di plastica che avvolge la bottiglia, in modo che venga riciclata più facilmente.

  Una cannuccia può essere riciclata?

Quale percentuale di plastica viene riciclata?

Un misero 8,4% di plastica viene riciclato.

Stiamo parlando di 3,0 milioni di tonnellate di spazzatura di plastica, con solo una piccola percentuale che viene riciclata. Questi numeri giganteschi provengono dai dati del 2017. Siamo nel 2020, naturalmente, il numero di rifiuti di plastica che l'uomo consuma aumenta di giorno in giorno. Se non ci impegniamo a riciclare i prodotti di plastica, ci aspetta una sfida ambientale più allarmante nel prossimo futuro.

Le bottiglie d'acqua sono tra i prodotti di plastica più usati in tutto il mondo. Ce ne sono troppe che vengono consumate ogni giorno, che non si trovano solo nelle discariche, ma anche nelle zone costiere e persino sott'acqua. 

Riciclare la propria bottiglia d'acqua e anche solo smaltirla correttamente può sembrare un piccolo compito per una persona, ma se tutti coloro che bevono la loro acqua da bottiglie di plastica potessero fare lo stesso, potremmo diminuire drasticamente la gravità dell'inquinamento da plastica. 

Siamo lontani dal fermare la produzione di plastica.

Ma questo non significa che non dobbiamo prendere provvedimenti per contribuire a migliorare la situazione. L'inquinamento da plastica è altrettanto orribile dell'inquinamento dell'aria e dell'acqua. In effetti, peggiora persino l'inquinamento dell'acqua per molti aspetti e crea un problema più grande. 

L'unico momento in cui possiamo smettere di produrre plastica è quando la gente smette di usarlo. È possibile solo quando tutti si impegnano a vivere con rifiuti minimi o nulli. Per fortuna, un numero crescente di paesi sta trovando modi per incoraggiare le persone a ripensare i loro stili di vita. Passare a pannolini di stoffa, cannucce riutilizzabili, barrette di shampoo, ecc. Potrebbero essere considerati piccoli passi, ma fare un piccolo passo è sicuramente meglio che stare fermi.

  Qual è la più grande fonte di rifiuti di plastica?
Come possiamo smettere di produrre plastica?
it_ITItaliano