Quale paese ha zero spazzatura?

Tra tutti i paesi del mondo, la Svezia occupa il primo posto per quanto riguarda l'obiettivo di una società a rifiuti zero. Portano i loro programmi di riciclaggio molto più in alto, dal gettare la spazzatura nelle discariche al riciclaggio e al riutilizzo.

Portare il riciclaggio al livello successivo

Il fatto del riciclaggio è che devi solo imparare a smistare la tua spazzatura. È una curva di apprendimento e dovrebbe diventare parte della nostra vita quotidiana. 

Parte di esso è pensare a che tipo di ambiente avranno i nostri figli in futuro. Se rendiamo il nostro motivo un po' più personale, siamo destinati ad avere più successo nel nostro obiettivo di rendere il mondo un posto migliore e più verde.

L'approccio svedese al riciclaggio si concentra sull'uso di prodotti che possono essere riutilizzati al 100%. Questo è qualcosa che altri paesi potrebbero fare per rendere il riciclaggio ha ancora più successo in altri paesi. Le campagne svedesi lo chiamano l'approccio cradle-to-cradle, che comporta l'utilizzo di prodotti che possono essere completamente riutilizzati.

La strada verso l'immondizia zero ha bisogno di cambiare stile di vita. 

L'avanguardia di questo movimento è partita dall'affollata industria del design di Stoccolma. Beteendelabbet è svedese per "laboratorio di comportamento", che mira a trovare soluzioni innovative per essere sostenibile. Ida Lemoine è la fondatrice di Bateendelabbet. 

Nonostante la naturale voglia di comodità, dovremmo ricordarci di non sacrificare mai la natura per il nostro comfort. Lemoine dice che dobbiamo condividere e riutilizzare tutti i tipi di gadget, vestiti e mobili, anche gli spazi di lavoro e le case.

Nel 2017, il governo svedese ha persino riformato il sistema fiscale per consentire alle persone di ottenere riparazioni più economiche sugli oggetti usati. 

Il gigante svedese dell'abbigliamento H&M gestisce uno schema di riciclaggio in cui i clienti ottengono sconti quando consegnano i vecchi vestiti. Nel frattempo, i ricercatori stanno lavorando per trovare nuovi materiali per l'abbigliamento che siano meno dannosi per l'ambiente.

Un passo avanti rispetto al riciclaggio

Un buon punto di partenza è guardare a come cambiare le abitudini e il comportamento quotidiano. La strategia della Svezia consiste nell'usare il concetto di nudging, facendo piccoli cambiamenti nell'ambiente e nello stile di vita delle persone per aiutarle a vivere in modo sostenibile.

Come consumatori, possiamo fare molto per fare un'enorme differenza. Possiamo iniziare mangiando meno carne, volando meno, e ripensando prima di buttare via le cose. Possono sembrare dei piccoli passi, ma se ci impegniamo abbastanza, è un buon punto di partenza.

La Svezia ha anche un sistema di deposito per lattine e bottiglie. Questo sistema restituisce denaro alle persone ogni volta che riciclano. 

Ogni anno, il paese è in grado di riciclare 1,8 miliardi di bottiglie e lattine che altrimenti verrebbero buttate via usando il cosiddetto sistema della mutanda. Ha persino un suo verbo in svedese, panta.

Cifre chiave del programma di riciclaggio della Svezia

  • 4.783.000 tonnellate di rifiuti domestici sono state gestite in Svezia nel 2017, che equivalgono a 473 chili per persona all'anno.
  • Il 50% dei rifiuti domestici è stato trasformato in energia.
  • 1.850 milioni di articoli vengono riciclati ogni anno nel sistema delle mutande, o dove le persone ricevono soldi indietro per lattine e bottiglie vuote.
  • L'85 per cento delle bottiglie e delle lattine sono state riciclate nel 2017 - il 90 per cento è l'obiettivo del governo.
  • Il 69% di tutti gli imballaggi è stato riciclato nel 2017.

Obiettivo svedese del 2020 per i rifiuti alimentari

Il governo della Svezia ha tracciato un obiettivo di rifiuti alimentari per il 2020, con l'obiettivo di utilizzare il 50 per cento dei rifiuti alimentari come fertilizzante naturale. Nel frattempo, un altro 40 per cento sarà utilizzato per generare rifiuti.

Domande comuni sul paese a zero rifiuti

Rifiuti zero è possibile?

Sì. Gli abitanti di Kamikatsu, Giappone, dimostrano che è davvero possibile. Sono in città completamente privi di rifiuti e potrebbero avere qualche lezione per tutti noi.

A tutti è stato detto quanto sia importante seguire le 3R: Ridurre, Riutilizzare e Riciclare. Ma in realtà sappiamo perché, o anche come farlo. Tuttavia, a causa della gravità e della complessità di ci sono ora più di 3 R di riciclaggio. 

  • Rifiuti. Non comprate qualcosa che non vi serve.
  • Ridurre. Limitare la quantità di qualcosa che si usa.
  • Riutilizzo. Riutilizzare le cose invece di buttarle via.
  • Riciclare. Smistare la spazzatura e mettere via ciò che si può riciclare.
  • Riparazione. Prova a riparare ciò che è rotto invece di buttarli via.
  • Rot. Compost di materiali naturali.

Quale paese ha la migliore gestione dei rifiuti?

La Svezia è al primo posto con i tentativi di rifiuti zero, ma la Germania è ancora in cima alla classifica dei migliori sistemi di gestione dei rifiuti del mondo. Sono in grado di riciclare un enorme 68% dei rifiuti accumulati.

Qual è il paese più sprecone del mondo?

Una recente ricerca mostra che le Isole Vergini americane sono il paese più sprecone del mondo. 

Produrre il più vicino possibile a zero rifiuti ha molti benefici per la società e la terra nel suo insieme. Aumentare gli sforzi per minimizzare la produzione di rifiuti non solo riduce l'inquinamento, ma produce anche meno rifiuti. Questo accade perché l'attuale quantità di rifiuti può essere riutilizzata e riciclata di nuovo.

Ci sono molti modi per produrre zero rifiuti. Molte nazioni del mondo hanno iniziato a cercare di ridurre la produzione di rifiuti. Se riusciamo a mantenere lo slancio e l'impegno, potremmo vincere la guerra contro la crisi globale dei rifiuti.

it_ITItaliano