Quale paese usa più plastica?

Dal 1950, sono state prodotte 8 miliardi di tonnellate di plastica. Più della metà è finita nelle discariche, mentre solo il 9% circa è stato riciclato.

Gran parte della plastica che non viene riciclata o mandata nelle discariche normalmente finisce direttamente negli oceani. Gli studi mostrano che circa 4,8-12,7 milioni di tonnellate di spazzatura entrano nell'oceano in un anno.

L'americano comune ha gettato circa 12 once di plastica ogni giorno nel 2010. Questo è molto, e si tratta di circa 26 bottiglie d'acqua di plastica di dimensioni normali.

Se questo sembra molto, le nazioni ad alto reddito tendono a produrre più rifiuti di plastica per persona. È naturale che i paesi ad alto reddito abbiano flussi di rifiuti ben controllati, ci aspettiamo che abbiano livelli inferiori di plastica che inquinano gli ambienti esterni. Tuttavia, i rifiuti di plastica invadono comunque i fiumi e gli oceani, soprattutto dalle popolazioni vicino all'acqua. 

Per esempio, gli Stati Uniti creano montagne con 275.000 tonnellate di rifiuti di plastica ogni anno con un alto rischio di inquinare i fiumi vicini e l'oceano.

Il più grande utilizzatore di plastica

Nonostante sia il primo produttore di plastica nel mondo, i rifiuti plastici giornalieri per persona al giorno in Cina sono tra i più bassi, solo 12 chilogrammi al giorno. Che è solo circa 4 once di plastica al giorno per persona.

Tuttavia, non si può negare che la Cina produce troppa plastica in un anno, il che le fa accumulare oltre 231.000 tonnellate di rifiuti di plastica ogni anno. Una tale enorme quantità di spazzatura viene con un alto rischio di inquinare i fiumi circostanti e l'oceano. Anche se significativamente meno degli Stati Uniti, è comunque più di tutti gli altri paesi.

  Quali tipi di plastica non possono essere riciclati?

Cos'è l'inquinamento da microplastiche?

L'inquinamento da plastica che colpisce i paesi è sempre stato un problema. Più recentemente, la gente ha notato quanta plastica viene gettata negli oceani, causando una contaminazione sia plastica che microplastica.

Le microplastiche sono pezzi di plastica duri e piccoli che misurano meno di 5 millimetri di lunghezza. Sono prodotte da pezzi di plastica più grandi che si sono sbriciolati nel corso degli anni. 

Questi sono dannosi perché gli animali marini come i pesci e le tartarughe ingeriscono microplastiche come cibo. Il pesce molto simile viene consumato dalle persone e il ciclo continua.

Top 3 dei paesi con il più alto inquinamento da plastica

I primi 3 paesi con il più alto tasso di inquinamento da plastica sono Cina, Indonesia e Filippine.

La Cina e l'Indonesia rimangono le cause principali dell'intasamento delle rotte marine globali. Le Filippine appaiono in un terzo posto per l'inquinamento di plastica in tutto il mondo. La maggior parte di esso può essere visto sulle spiagge e nelle loro riserve d'acqua.

Poiché un'alta maggioranza di prodotti di massa sono fabbricati in Cina, non sorprende che essa crei la più alta quantità di rifiuti di plastica. La maggior parte di questa plastica finisce negli oceani intorno alla Cina. 

Tuttavia, le microplastiche si sono fatte strada nei laghi e nei fiumi della Cina. Poiché le microplastiche hanno microbi attaccati a loro, questi alterano la struttura chimica della plastica creando tossine. Queste tossine fanno ammalare la vita marina. Questo cambia l'acqua potabile per la comunità e la fauna selvatica.

Come la Cina, i rifiuti di plastica non hanno cambiato solo gli oceani ma anche i fiumi dell'Indonesia. Quattro dei fiumi del paese sono incorporati nei 20 fiumi più inquinati del mondo. 

  Come si fa a capire se qualcosa è fatto di plastica?

L'Indonesia si affida massicciamente alla plastica per produrre beni di consumo a causa della sua economicità. Tutto, dagli utensili monouso ai tavoli e alle sedie, sono fatto di plastica. L'inquinamento da plastica ha iniziato ad essere più evidente per la comunità. I materiali plastici stanno ora ostacolando i corsi d'acqua e hanno anche iniziato a bloccare le fonti di cibo e acqua per la loro gente. La plastica, nelle molte discariche dell'Indonesia, rilascia tossine nell'aria e nelle acque sotterranee. 

Le Filippine appaiono al terzo posto in termini di inquinamento da plastica. La colpa è delle bustine di plastica monouso e della mancanza di coinvolgimento del governo. Prima che le bustine fossero popolari, la gente portava i propri contenitori, riempiendoli con tutto ciò di cui aveva bisogno. Tuttavia, le cose sono andate in discesa quando le confezioni di bustine hanno portato sia la comodità che l'accessibilità alle masse.

Domande comuni su quale paese usa più plastica

Chi sono i più grandi inquinatori di plastica?

La ricerca mostra che la Coca-Cola è il più grande inquinatore di plastica del mondo. Non c'è da sorprendersi, non grazie ai suoi popolari prodotti che includono bevande gassate in bottiglia, acqua e succhi di frutta. I secondi classificati sono Nestle e Pepsico.

Chi è il più grande produttore di plastica?

Essendo il più grande utilizzatore di plastica del mondo, la Cina è anche in cima ai produttori di plastica del mondo. Il paese ha prodotto quasi 60 milioni di tonnellate di materie plastiche. È seguita da vicino dagli Stati Uniti, che producono 38 milioni di tonnellate, e dalla Germania che ha prodotto 14,5 milioni di tonnellate.

Qual è l'inquinatore numero uno al mondo?

Essendo uno dei più grandi paesi del mondo, gli Stati Uniti sono anche considerati il numero uno degli inquinatori del mondo. Sono tra i più grandi emettitori di gas pericolosi del mondo, che si prevede misureranno fino a 43 miliardi di tonnellate entro l'anno 2050.

  Cosa si sta facendo per fermare l'inquinamento da plastica?

Anche se molti paesi del sud-est asiatico fanno parte della lista dei maggiori contribuenti all'inquinamento da plastica nel mondo, non si può negare che anche le nazioni occidentali sono parte del problema. Poiché il problema dei rifiuti di plastica ha un'importanza globale, ci deve essere una soluzione globale perché ci sia un miglioramento. È qui che dovremmo smettere di puntare le dita e iniziare ad agire come uno solo per il bene maggiore e le generazioni future.

it_ITItaliano