Chi è responsabile della plastica nell'oceano?

Una recente ricerca mostra che diversi paesi dell'Asia sono le fonti principali che contribuiscono a bottiglie di plastica, borse e altri rifiuti che intasano le rotte marine globali. Queste plastiche non sono solo dannose per la salute marina, ma pongono anche dei rischi per la salute degli esseri umani.

Nel 2010, un enorme 8,8 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica mal gestiti provenivano dalla Cina. Si stima che 3,53 milioni di tonnellate siano finite tristemente nell'oceano. 

Nel frattempo, 3,2 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica mal gestiti provengono dall'Indonesia, dove 1,29 milioni di tonnellate si sono trasformate in rifiuti marini.

Complessivamente, la Cina e l'Indonesia costituiscono un terzo di tutti gli inquinanti di plastica del mondo. 

Tuttavia, dobbiamo notare che l'Asia non è l'unico continente da incolpare. Anche gli Stati Uniti sono colpevoli di inquinare gli oceani con la plastica, ma a un tasso molto più basso rispetto alla Cina. Ogni anno, 0,11 milioni di tonnellate di l'immondizia di plastica che galleggia nelle nostre acque viene dagli Stati Uniti.

I primi 5 paesi che inquinano gli oceani

  1. Cina
  2. Indonesia
  3. Filippine
  4. Vietnam
  5. Sri Lanka

Fonte: The Wall Street Journal, 2015

Da dove viene la plastica nell'oceano?

Un'alta percentuale di plastica spazzatura nell'oceano proviene da soli 10 fiumi.

  1. Lo Yangtze 6. Il Gange
  2. L'Indo 7. Fiume delle perle
  3. Fiume Giallo 8. Fiume Amur
  4. Fiume Hai 9. Il Niger
  5. Il Nilo 10. Mekong

Tutti questi fiumi passano attraverso zone prevalentemente residenziali. Infatti, alcuni di questi fiumi si trovano dove vivono centinaia di milioni di persone. 

Tuttavia, il loro comune denominatore è non avere un adeguato programma di raccolta dei rifiuti né infrastrutture di riciclaggio. Anche la diffusione delle informazioni sull'inquinamento da plastica in queste aree ha bisogno di un po' di lavoro.

Anche la consapevolezza pubblica è desolante, la gente non vede affatto la spazzatura di plastica come un problema. Questo tipo di pensiero rende facile per loro gettare tutta la loro spazzatura nel fiume e guardarla comodamente scomparire a valle. 

Secondo le ultime statistiche, almeno 8,3 miliardi di tonnellate di plastica nel mondo vengono scartate e finiscono nei nostri oceani. 

Quale paese è responsabile della maggior parte dei rifiuti di plastica nell'oceano?

I nostri sforzi individuali, da soli, non possono fermare gli 8 milioni di tonnellate di plastica inevitabilmente la loro strada verso gli oceani ogni anno. Con quattro dei cinque oceani inquinati nel sud-est asiatico, i governi regionali devono iniziare a prendere misure drastiche per affrontare il problema che peggiora.

Secondo un rapporto dell'associazione ambientalista Ocean Conservancy, i membri dell'ASEAN, Indonesia, Filippine, Vietnam e Thailandia sono tra i cinque paesi più poveri del mondo. i paesi che gettano più rifiuti di plastica negli oceani. 

  • La Cina risulta essere il peggior colpevole, dato che il 60% dei detriti proviene dalla Cina e dalle quattro nazioni dell'ASEAN.
  • La Thailandia accumula circa 2 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica, di cui circa 25% vengono riciclati. Il resto della loro spazzatura va all'incenerimento o in discarica, dove circa 50.000-60.000 tonnellate finiscono nell'oceano.

Domande comuni su chi è responsabile della plastica nell'oceano

Quali paesi sono responsabili dell'inquinamento da plastica?

Diversi studi mostrano che la Cina e l'Indonesia sono i maggiori contribuenti all'inquinamento da plastica. Questi rifiuti includono sacchetti di plastica, materiali da imballaggio e altri prodotti di plastica. La cosa peggiore del loro contributo di plastica è la realtà che la maggior parte della loro spazzatura viene gettata negli oceani, mettendo in pericolo l'ecosistema marino globale.

Quale paese è senza plastica?

Ad oggi, questo rimane solo un altro desiderio. Sebbene l'India stia da tempo compiendo degli sforzi per sradicare completamente l'uso della plastica nel suo paese, è ancora un'idea inverosimile e molto probabilmente ci vorranno decenni prima di raggiungerla.

Come possiamo liberarci della plastica nell'oceano?

Il modo migliore per sbarazzarsi della plastica nell'oceano è mettere completamente fine ai prodotti di plastica. C'è semplicemente troppa plastica nelle nostre acque che è quasi impossibile filtrarla. Per affrontare il problema, dobbiamo prendere una risoluzione proattiva per passare a prodotti più sostenibili e continuare a cercare alternative più verdi alla plastica.

Nonostante gli ambientalisti abbiano presentato delle iniziative e alcuni grandi rivenditori abbiano effettivamente ridotto i sacchetti di plastica, c'è ancora molta strada da fare prima di poter vincere l'inquinamento da plastica. Il problema è diventato un fenomeno mondiale, e ci vorrebbe uno sforzo mondiale per risolverlo.

Il mondo sta cercando collettivamente di trovare il modo di raccogliere la spazzatura nel mare usando la tecnologia moderna. Tuttavia, il problema è esploso a qualcosa di inimmaginabile, che potrebbe richiedere un centinaio di anni per placarsi completamente.

Il consenso generale è che usare meno plastica, o almeno intrappolare i rifiuti alla fonte, sarebbe molto meglio che filtrarli dopo.

it_ITItaliano