I sacchetti di patatine sono riciclabili?

Sai dove riciclare i tuoi sacchetti di patatine? Dopo una lunga giornata di spuntini, è ora di riciclare. Le patatine sono deliziose e sono lo spuntino perfetto, ma cosa ne facciamo di tutti quei sacchetti di plastica? Questo post del blog esplorerà se i sacchetti delle patatine possono essere riciclati!

Nonostante siano in un certo senso riciclabili, i sacchetti di patatine hanno bisogno di un processo più noioso per essere riciclati.

I sacchetti di patatine non sono fatti per il vostro normale cestino perché la maggior parte dei sacchetti di patatine sono costruiti da alluminio ricoperto di polipropilene. Identificati anche come polipropilene metallizzato o film di polietilene a bassa densità, questi sacchetti per patatine sono veramente un grande pasticcio ibrido di plastica e alluminio.

La grande notizia è che le organizzazioni stanno cominciando a vedere e incorporare metodi ecologici. Sempre più aziende hanno iniziato a riciclare i sacchetti di trucioli già usati per schivare la destinazione finale della discarica. In alternativa, i sacchetti di trucioli sono riprodotti in beni come le clipboard, le tote bag o i bidoni della spazzatura.

Il bisogno di sacchetti di patatine perfetti

A parte la complessità delle spezie e dei conservanti che entrano nella produzione di una patatina aromatizzata, dovremmo anche pensare al sacchetto in cui le patatine sono confezionate. 

Il packaging alimentare può avere un impatto significativo sul gusto, la qualità, la longevità e la commerciabilità del cibo.

Qualcosa che sembra semplice come un sacchetto di plastica decorato in modo brillante può essere davvero un buon complesso. Un sacchetto di patatine deve tenere fuori i contaminanti e l'umidità solo perché nessuno vuole mangiare patatine fradice. 

La parte difficile è farlo senza far percolare nessuna delle sue parti nel contenuto - il che potrebbe rendere il cibo di sapore e odore davvero cattivo. Lo scenario peggiore dei sacchetti di patatine fritte mal fatti è quello di esporre i consumatori a sostanze che potrebbero essere pericolose per la salute. 

Di cosa sono fatti i sacchetti di patatine?

Un normale sacchetto di patatine è composto da vari strati di materiali polimerici: 

  • All'interno: Polipropilene biorientato (BOPP)
  • Al centro: Polietilene a bassa densità (LDPE) 
  • Un altro strato intermedio di BOPP 
  • Lo strato esterno è con Surlyn, che è una resina termoplastica 

Ogni strato svolge una funzione specifica

Ogni strato svolge una funzione specifica. BOPP è un'eccezionale barriera contro l'umidità, che tiene l'umidità lontana dalle vostre patatine. È anche repellente agli oli e ai grassi, il che vi permette di non avere il grasso delle patatine sulle dita quando prendete la borsa.  

  Cosa succederebbe se i sacchetti di plastica fossero vietati?

LDPE è anche resistente agli oli vegetali. Mentre sia LDPE che Surlyn sono robusti e flessibili, non significa che siano indistruttibili. Questo significa che il vostro sacchetto di patatine non si romperà se lo fate cadere, ma potrete facilmente aprirlo per raggiungere il gustoso contenuto.

Non tutti i sacchetti di patatine sono creati uguali.

Diversi produttori di chip hanno vari materiali di imballaggio con combinazioni variabili di polimeri. Allo stesso modo, mentre i marchi cercano continuamente nuovi modi per sviluppare i prodotti, anche il miglioramento dell'imballaggio è un processo senza fine. 

Oltre a determinare quale dovrebbe essere il prossimo gusto delle patatine, i produttori fanno anche molti test di imballaggio per assicurarsi che le loro borse soddisfino non solo le esigenze dei loro acquirenti ma anche i requisiti normativi. 

Per mantenere la qualità, test come lo studio dello strato di pellicola, La classificazione dei materiali, il test CFR e l'indagine sui guasti vengono fatti quando si creano i sacchetti per le patatine. Questi studi aiutano le imprese a provare se i sacchetti per patatine possono mantenere il cibo il più fresco possibile, oltre a confermare che il fallimento dell'imballaggio stesso cambia il gusto e la natura del cibo che contiene.

Domande comuni sui sacchetti di patatine fritte

Quanti sacchetti di patatine vengono buttati via ogni anno?

Le patatine fritte sono lo snack più popolare in America, in tutti i gusti e tipi. Frito Lay vende circa $12 milioni di patatine all'anno. Se si scompone in circa $3 per sacchetto, si arriva a circa 4 milioni di sacchetti venduti ogni anno.

Dove vanno i sacchetti di patatine?

Poiché la maggior parte dei sacchetti per patatine e tortillas sono prodotti da alluminio laminato con polipropilene, noto anche come polipropilene metallizzato, i sacchetti per patatine necessitano di un metodo di riciclaggio più noioso. Solo una piccola percentuale di questi sacchetti viene effettivamente riciclata, mentre il resto finisce nelle discariche.

I sacchetti di patatine sono biodegradabili?

I sacchetti degli snack riutilizzano i contaminanti. Il rivestimento scintillante dei sacchetti delle patatine è di solito alluminio o plastica mista unica. Poiché sono in parte di plastica, i sacchetti delle patatine rimangono per essere non biodegradabili. Nonostante gli sforzi per fare sacchetti di patatine più ecologici, i sacchetti di patatine completamente biodegradabili sono ancora abbastanza lontani.

  I sacchetti di formaggio tritato sono riciclabili?

La crescente richiesta di boicottare i prodotti confezionati in plastica mette sotto pressione le aziende per trovare alternative più ecologiche nel confezionamento dei loro prodotti. Finché queste aziende non seguiranno l'esempio per creare un imballaggio più sostenibile, i sacchetti di patatine potrebbero ancora finire nelle discariche invece che negli impianti di riciclaggio.

Commento: Il brutto e il cattivo dei sacchetti di patatine fritte

È stato stimato che miliardi di sacchetti di patatine vengono buttati via ogni anno. Il problema è che la maggior parte di questi sacchetti sono fatti di polipropilene, una plastica a base di petrolio che è tossica sia per gli animali che per gli uomini. I primi sacchetti di patatine erano semplicemente di carta con le estremità sottili pinzate o stirate insieme. All'inizio, le patatine erano imballate in scatole o barili, lasciando le patatine sul fondo incrostate e stantie.

Al giorno d'oggi, le patatine sono immerse nel sale o ricoperte di sale prima di essere servite. Questo è dovuto in parte alla crescente popolarità dei cibi fritti, ma anche al fatto che l'imballaggio stesso è diventato più efficiente. Le aziende possono confezionare i loro prodotti in modo più efficiente, creando confezioni più piccole che mantengono il cibo fresco più a lungo. Inoltre, le aziende stanno usando una varietà di modi nuovi e creativi per confezionare i loro cibi fritti per renderli il più attraenti possibile, minimizzando anche l'impatto ambientale.

Una cosa comune

Una delle cose più comuni che troverete in un tipico negozio di alimentari è una lattina di aria compressa, che si trova di solito nella sezione delle verdure, che contiene una miscela di bicarbonato di sodio, perossido di idrogeno, sale e olio. Anche se la composizione di questi ingredienti sembra innocua, sono tutti capaci di causare seri danni all'atmosfera se non sono tenuti sotto controllo. L'aria compressa può causare gravi picchi di pressione atmosferica, come è successo durante l'uragano Katrina. Inoltre, le patatine e altri snack sono spesso conservati in luoghi umidi come magazzini e aree refrigerate, entrambi i quali aumentano il potenziale di reazioni chimiche che potrebbero contribuire all'inquinamento.

Una bomboletta di aria compressa si trova comunemente anche all'interno di un sacchetto di patatine. Oltre a rilasciare piccole quantità di ossigeno, l'aria all'interno del sacchetto di patatine contiene anche una vasta gamma di sostanze chimiche, alcune delle quali sono sospettate di essere cancerogene. È stato dimostrato che il bicarbonato di sodio contribuisce alla crescita del cancro allo stomaco negli animali da laboratorio; il perossido di idrogeno è stato trovato in studi per causare cambiamenti nei filamenti di DNA che potrebbero portare alla formazione di orecchie e polmoni deformati; e il bicarbonato di sodio è stato implicato in un certo numero di casi di botulismo. L'esposizione a lungo termine a queste sostanze chimiche può essere estremamente dannosa per gli esseri umani, in particolare quelli con un sistema immunitario debole o con una storia di allergie. È importante che i consumatori scelgano patatine che contengono un conservante, come il bicarbonato di sodio e il burro, o che utilizzano un lievito in polvere come stabilizzatore.

  Come possiamo smettere di produrre plastica?

Un'altra cosa che puoi trovare nel tuo supermercato è il bicarbonato di sodio o sale da cucina. Questa sostanza viene spesso aggiunta alle patatine e ad altri snack per migliorare la consistenza, il sapore e la salute generale dei prodotti. Anche se migliora leggermente il sapore, ci sono serie preoccupazioni sugli effetti negativi sulla salute del consumo di quantità eccessive di bicarbonato di sodio. Alti livelli di sale sono stati collegati a condizioni come la pressione alta e le malattie cardiache, così come al rischio di ictus e altri problemi circolatori.

Per quanto deliziose siano le patatine fritte, non sono una buona scelta alimentare per un certo numero di persone. Le persone che hanno diete che escludono le patate o cibi che contengono molto sale sono particolarmente a rischio di problemi di salute. Mentre non c'è nulla di intrinsecamente sbagliato nel godersi patatine e patatine, se non si riduce l'assunzione di sale o si mangiano snack e cibi più sani, ci si potrebbe mettere a rischio di una serie di malattie indesiderate. Anche se non siete interessati a sviluppare nessuna di queste condizioni, è probabile che vi sentiate meno che soddisfatti del sapore e della consistenza delle vostre patatine fritte. Quando passate a un'alternativa più sana, raccoglierete i benefici per la salute e vi godrete anche il gusto delizioso delle patatine fritte a volontà.

I sacchetti di patatine sono riciclabili?
it_ITItaliano